NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L’intermediazione assicurativa a misura di serenità - Tel. +39 0175 46513

Assicurazione-Cambio auto

Si può chiedere di trasferire la polizza alla nuova auto, cederla all'eventuale acquirente della vecchia vettura oppure disdire il contratto (cosa che però può convenire solo se esso è alla scadenza, altrimenti si perderebbe una classe di merito bonus-malus).

Nel primo caso, l'intestatario dell'auto nuova e di quella vecchia deve essere il medesimo (circolare 420/D, emanata dall'Isvap il 5 novembre 2000). Si restituiscono i documenti della polizza: certificato, contrassegno e l'eventuale carta verde. Contemporaneamente si chiede che il contratto sia reso valido per la macchina nuova, presentando la carta di circolazione o inviandone copia per raccomandata o fax (dipende anche dall'agenzia e dalla Compagnia). A questo punto, la Compagnia provvede a emettere la nuova documentazione e a richiedere al cliente l'eventuale conguaglio del premio.

Si può anche cedere la polizza al nuovo acquirente dell'auto. In questa ipotesi, si devono restituire certificato, contrassegno e carta verde all'Assicurazione, che (a patto che fino a quel momento i premi siano stati regolarmente pagati) provvede a rilasciare i nuovi documenti contrattuali al nuovo intestatario del veicolo. In prima battuta, l'acquirente conserva la stessa classe di merito del venditore. Ma, alla scadenza della polizza, il nuovo intestatario dovrà ripartire dalla classe d'ingresso.

Infine, nel caso si decida di disidire il contratto, si deve comunicare la disdetta alla propria compagnia, e consegnare contrassegno, certificato e carta verde, insieme a un documento attestante la perdita di possesso dell'auto.

0
0
0
s2smodern