Vediamo insieme quali sono alcune delle domande che ci vengono fatte più spesso riguardo al Superbonus 110%.

1. Qual è il massimale minimo richiesto dalla normativa

Il comma 14 dell’art. 119 del Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio) stabilisce che i professionisti stipulano una “polizza di assicurazione della responsabilità civile, con massimale adeguato al numero delle attestazioni o asseverazione e agli importi degli interventi oggetto delle predette attestazioni o asseverazioni e, comunque, non inferiore a 500 mila euro, al fine di garantire ai propri clienti e al bilancio dello Stato il risarcimento dei danni eventualmente provocati dall’attività prestata”.

2. Il massimale deve essere pari all’importo complessivo dei lavori asseverati?

No. Il Decreto Rilancio e il successivo Decreto Attuativo del MISE (cfr art. 6) stabiliscono che il massimale deve essere “adeguato” vale a dire proporzionato agli importi preventivati per le asseverazioni.

3. L’attività di asseverazione finalizzata al Superbonus 110% deve essere specificatamente garantita?

Sì. L’attività di asseverazione deve essere specificatamente garantita con un massimale dedicato non inferiore a 500 mila euro.

4. Il massimale deve essere maggiore o uguale all’importo del singolo intervento asseverato?

Sì. Il Decreto Attuativo del MISE (cfr art. 4 lett. h) stabilisce che il Professionista, alla data della presentazione della asseverazione, deve dichiarare la “disponibilità residua della copertura assicurativa” la quale deve essere “maggiore o uguale all’importo dell’intervento asseverato” e comunque mai inferiore a 500 mila euro.

Es. Massimale di garanzia € 1.000.000, sx pagati nel periodo € 450.000, disponibilità residua € 550.000. Valore intervento: € 400.000 Sì, posso asseverare / Valore intervento: € 600.000 No, non posso asseverare.

5. E’ necessario assicurare separatamente ogni singola asseverazione?

No. La norma parla di copertura assicurativa per “i danni eventualmente provocati dall’attività prestata“. Il Professionista, attraverso la dichiarazione di cui all’allegato 1 del Decreto Attuativo del MISE (v. art. 3.2.1), dichiara infatti che la “stessa polizza è stata (eventualmente) utilizzata per altre asseverazioni”.

6. Se il massimale residuo è inferiore a 500 mila euro il Professionista come deve comportarsi?

Il massimale “residuo” non deve essere inferiore a € 500.000. Pertanto, se alla data della presentazione della asseverazione, il massimale “residuo” (al netto dei sinistri pagati nel periodo assicurativo) è inferiore a 500 mila euro, il Professionista non può rilasciare la dichiarazione, salvo richiedere e ottenere il reintegro del massimale.

7. Considerazione sull’eventuale danno arrecato al Cliente:

L’eventuale danno risarcibile al Cliente dovrebbe, usando il condizionale in quanto non siamo nelle condizioni di fare diversamente, esser pari alla differenza tra il valore dell’importo detraibile in base al Superbonus del 110% e quello comunque detraibile in base ad altre precedenti disposizioni tributarie.